Interessante articolo sulle case di nuova costruzione vendute non come freehold ma come leasehold.

Spesso sono vendute direttamente dal costruttore con lunghi leases di 999 anni e con ground rent di meno di £300 l'anno. Tutto sembra a posto, ma il lease prevede che questo - apparentemente minimo ed innocuo - ground rent si duplichi ogni dieci anni. Il risultato é che per poter acquistare il freehold (cosa necessaria per poter rivendere l'immobile a buon prezzo) si devono sborsare cifre consistenti. Questo perché il freehold, con la previsione della duplicazione del ground rent, ha un "valore" su cui  le societá che detengono il freehold fanno ulteriore profitto.

Brutta sorpresa per l'acquirente a cui spesso viene venduta la casa descrivendola come un "quasi freehold" vista la lunga durata del lease, ma senza soffermarsi sul dettaglio del ground rent e del fatto che acquistare il freehold possa poi comportare costi pari anche a un terzo del valore della casa.