Per il diritto inglese gli immobili appartengono alla Corona ed il singolo può essere titolare di un interesse in relazione agli stessi, che gli attribuisce determinati diritti. La legge riconosce quali interessi i freehold ed i leasehold.

Il freehold è il più ampio, in quanto è di maggior durata, potendo difatti durare all’infinito, finché ci sono persone aventi titolo sull’immobile. 

Il leasehold o lease ha una durata limitata che viene fissata in termini precisi e determinati. Occorre sottolineare, al fine di comprendere l’istituto in questione, che leaseholder, non è un avente causa della Corona, bensì del cosiddetto landlord.

Volendo acquistare un appartamento in uno stabile, si acquista necessariamente un leasehold anche perché in Inghilterra non esiste l’istituto giuridico del condominio per la proprietà e gestione delle parti comuni (come ingresso, ascensore, scale) e la struttura dell’edificio (tetto – fondamenta -  muri portanti).


Tuttavia spesso anche i nuovi complessi edilizi che vengono costruiti con case cielo -terra vengono venduti con titolo leasehold


Se questo fino a poco tempo fa non creava nessuna preoccupazione, essendo l'istituto non solo di lunga data ma anche conosciuto al consumatore medio, ora invece non e' piu' cosí. In particolare a causa di landlords senza scrupoli che hanno unsato l'antico istituto giuridico per richiedere ground rents  troppo esosi, spese condominiali ingiustificate e somme per esorbitanti per estendere la durata del lease .